Menu - Istituto Comprensivo di Bernareggio

Home Page
via Europa n. 2
20881 Bernareggio (MB)
tel.0399452160-fax.0396901597
cod. Istituto MIIC8B100C
C.F.94030900156
Infanzia: MIAA8B1019
Villanova: MIEE8B102G
Aicurzio: MIEE8B103L
Oberdan: MIEE8B101E
Sec. I gr.: MIMM8B101D

Statistiche: Statistiche
  -  
Scuola Infanzia
dove si trova
docenti
strutture
orario
sezioni
risorse
spazi
la classe
metodo
progetti
scuola-famiglia
info utili
Scarica l'estratto POF in pdf. Mb 1,53
 
 
 
 
 

PROGETTI

 

Nella stesura dei progetti si tiene conto dei bambini, come soggetti attivi e già “pieni” di vissuti, le attività proposte sono flessibili e tengono conto dei ritmi, dei tempi, delle circostanze, delle modalità di apprendimento, delle motivazioni e degli interessi.

Nei progetti viene valorizzato il gioco in tutte le sue forme ed espressioni, è il mezzo di contatto con la natura, i materiali, l’ambiente fisico e sociale, il sé fisico e creativo, la cultura, l’ambiente esterno e gli stimoli che propone, consueti ed innovativi (una scuola che cresce è consapevole che vicino ai

saperi da sempre proposti è necessario avvicinare i bambini alla seconda lingua e alle nuove tecnologie).

L’obiettivo generale è lo sviluppo armonico dei bambini attraverso il potenziamento delle loro capacità intellettive, estetico-espressive, motorie, operative, sociali, morali, per metterlo in condizione di capire il mondo e di trasformarlo, mentre conoscono e trasformano sé stessi.

Ci si ispira ai Nuovi Orientamenti e ai campi di esperienza in essi contenuti.

I progetti vengono deliberati e programmati dal Collegio Docenti, tenendo conto delle risorse interne e delle disponibilità economiche per il ricorso a personale esterno qualificato da parte dell’istituto.

 

I NOSTRI PROGETTI

Lingua inglese: per i bambini di quattro e cinque anni, si pone come obiettivi di:

- sviluppare l’interesse verso nuovi codici linguistici, nell’ottica dell’integrazione culturale;

- potenziare le capacità uditive con l’ascolto di suoni

- migliorare le capacità fonetiche attraverso la scoperta e ripetizione di parole in lingua2

- sviluppare il senso del ritmo e l’intonazione tipico di ogni codice linguistico con la memorizzazione di canzoni e filastrocche.

 

Accoglienza:…per i bambini di tre anni e nuovi arrivati… favorisce un inserimento a scuola sereno e positivo con tempi di frequenza ridotti per le prime due o tre settimane, con la presenza in sezione di un genitore o adulto importante di riferimento per un tempo concordato con i docenti, che si allungano a poco a poco nei giorni successivi, nel rispetto dei tempi personali di ciascun bambino. Le docenti della sezione omogenea sono in compresenza per garantire l’inserimento di tutti i bambini, che verranno inseriti a piccoli gruppi nel mese di Settembre.

 

Biblioteca: i bambini di cinque anni potranno avere a disposizione libri di diverso formato da sfogliare, “leggere e condividere”, nella scuola dell’infanzia e potranno prendere “in prestito”libri dalle biblioteche della Scuola Primaria e dalla biblioteca comunale

 

Psicomotricità: per promuovere la crescita serena e globale del bambino, favorendo l’evoluzione e l’integrazione delle diverse dimensioni di sviluppo (percettivo-motoria; emotivo-affettiva; cognitiva e sociale) della persona, a partire dalle sue potenzialità. Tutti i bambini fruiranno di questa opportunità come attività di classe condotta dalle docenti; inoltre i bambini di tre anni seguiranno un percorso specifico con un esperto.

Il progetto si pone i seguenti obiettivi:

-         Favorire l’espressività globale del bambino/a attraverso il corpo,il movimento e il gioco

-         Sostenere il piacere di agire del bambino/a,aiutandolo a sviluppare un’immagine positiva di sé e a consolidare la propria identità

-         Sperimentare il proprio “io agente” attraverso l’esplorazione dell’ambiente e del materiale, scoprendo le proprie potenzialità e i propri limiti

-         Favorire la relazione con l’altro e promuovere il piacere di stare bene insieme

-         Facilitare nell’ambito dei giochi motori e simbolici la costruzione di competenze sociali e di scambi tra i bambini e tra questi e l’adulto

-         Favorire lo sviluppo delle capacità linguistiche e rappresentative a partire dai vissuti legati al corpo e all’azione

-         Sostenere l’evoluzione di coloro che presentino disarmonie evolutive di diversa natura e origine

-         Favorire la comunicazione, lo scambio di informazioni e la collaborazione con gli insegnanti e con i genitori dei bambini coinvolti.

 

Attività espressive: per la scoperta e utilizzo di mezzi e tecniche diverse, la graduale scoperta e riconoscimento dei colori, l’affinamento della coordinazione oculo-manuale, la possibilità di creare autonomamente con colori in modo autonomo e creativo, la valorizzazione del linguaggio espressivo a sostegno della comunicazione verbale.

 

Attività teatrali: si rivolge ai bambini di quattro anni con l’intervento di un attore esterno qualificato e si propone di potenziare le capacità inventive e creative, di facilitare i processi di identificazione dei bambini, di sviluppare le prime competenze di gestione della propria emotività, di far comprendere la differenza tra “per finta” e “per davvero”.

Il tema proposto è : “Gli animali nelle fiabe”. Ogni incontro prende spunto da una piccola fiaba, per passare ad una drammatizzazione ludica nella quale i bambini seguono fisicamente le avventure dei protagonisti o si calano decisamente nei loro panni. Viene stimolata l’immaginazione dei bambini attraverso giochi teatrali, di espressione corporea e vocale di volta in volta adattati al contesto.

L’uso della fiaba che fa da sfondo a tutto l’incontro coinvolge attivamente i bambini, che sanno di avere un obiettivo da raggiungere e cioè arrivare attraverso prove e avventure alla risoluzione del problema posto nella storia.. Oltre al gioco teatrale , si utilizzano canzoni, formule magiche e filastrocche. Seppur nel lavoro di gruppo ognuno può trovare una propria modalità di espressione, a seconda dei tempi e sensibilità personali.

E’ previsto anche un incontro con un percussionista afro-brasiliano, che ha come obiettivo una sensibilizzazione ritmica e un approccio agli strumenti che verranno usati.

L’incontro finale vedrà partecipare anche i genitori che saranno parte attiva, insieme ai loro bambini, di un percorso molto simile ai precedenti. Gli adulti, guidati dai loro figli, giocheranno, canteranno, rotoleranno…condividendo appieno l’esperienza dei bambini.

 

Continuità scuola materna e scuola elementare: per un passaggio sereno tra i due ordini di scuola. I docenti dei due ordini scolastici hanno approntato un percorso operativo (attività che vedono coinvolti i bambini dell’ultimo anno di scuola dell’infanzia e i bambini del primo e dell’ultimo anno della Scuola primaria), uno di documentazione personale per ogni bambino/a per un’adeguata presentazione di ciascuno e una serie di incontri per la formazione delle classi e di verifica tra i docenti.

 

Sicurezza: per muoversi in modo sicuro nell’ambiente scolastico, conoscere le modalità di evacuazione e quindi saper “leggere” la segnaletica dei percorsi, conoscere gli ambienti scuola e casa, i possibili rischi e i comportamenti per evitarli, avviare una conoscenza dell’ambiente “strada”, conoscere il significato di segnali stradali significativi, il semaforo e la funzione del vigile e dei vigili del fuoco.

 

Informatica: progetto Kidsmart

Obiettivi:

-         Creare contesti in cui i/le bambini/e possano familiarizzare con le nuove tecnologie in modo giocoso e spontaneo;

-         Offrire ai bambini/e la possibilità di utilizzare indifferentemente i diversi materiali offerti nella sezione;

-         Favorire la socializzazione;

-         Sviluppare l’apprendimento cooperativo;

-         Apprendere i concetti fondamentali dell’informatica.